Stati d’ansia

L’Ansia può riguardare aspecifiche situazioni di vita, ansia che pervade tutta la giornata, ansia che limita la propria vita e libertà di movimento, paura specifica verso certi tipi di situazioni.
Distinguiamo l’ansia, dal panico, dall’angoscia, dalla fobia.
Con il termine Ansia si intende l’anticipazione apprensiva di un pericolo o di un evento negativo futuri,accompagnata da sentimenti di disforia o da sintomi fisici di tensione.Gli elementi minacciosi possono appartenere sia al mondo interno che a quello esterno”American Psichiatric Association (1994).

Con il termine Panico si intende uno stato di intensa apprensione fino al terrore, solitamente improvviso, sconvolegente. la persona vive sensazioni quali: senso di soffocamento,difficoltà a respirare, batticuore, dolori e fastidi localizzati in diverse parti del corpo, sensazione di perdita di contatto con la realtà e con se stessi fino a temere di perdere il controllo, di impazzire e di morire.
Con il termine Angoscia si intende uno stato psichico cosciente caratterizzato da un sentimento intenso di ansia e apprensione. Rappresenta una paura senza nome e le cui cause e origini sono apparenti ovvero non dirette o immediatamente individuabili. Per tale motivo questa non è semplicemente minacciosa, ma spesso anche catastrofica per l’individuo che la vive.
Con il termine Fobia s intende una paura irragionevole e costante di uno specifico oggetto attività o situazione che porta la persona ad evitare ciò che teme o ad affrontarlo con grande fatica e sofferenza.